top
logo
Banner

Home Progetti ragioamatoriali Modem Modem 2400, 4800, 38400 e 76400 Baud Manchester
Modem 2400, 4800, 38400 e 76400 Baud Manchester PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 15 Novembre 2008 21:55

Documentazione modem MANCHESTER
2400-4800-38400-76800 bps

Schema elettrico --- Disposizione componenti --- Lista componenti

Il modem Manchester e' molto semplice da realizzare e il tipo di modulazione e' facilmente decodificabile perche' meno critica alle distorsioni, riflessioni, percentuale di modulazione ecc., a differenza di altri tipi di modem (G3RUH); il montaggio dello stampato non e' difficile e presenta tutti componenti CMOS della serie 74HCxx reperibili in negozi specializzati.
Le dimensioni dello stampato sono 110x50 millimetri, quindi risulta estremamente compatto; inoltre i due connettori per i segnali analogici e digitali, e i fori per il fissaggio sono completamente compatibili con i modem Bell (300-1200 baud) e G3RUH (9600 baud) della stessa serie , oltre ad essere compatibili pin to pin con il nodo ad 8 canali SuperVozelj.

Il circuito e' stato progettato per funzionare a 2400 oppure 38400 baud, spostando il jumper JP1; sostituendo il quarzo XTAL1 con un valore di 4.9152Mhz, il modem funzionera` alla velocita` di 4800 o 76800 baud.
Per il funzionamento a 38400 e 76800 bps, sono state progettate da S53MV due radio FM a larga banda in 70cm e 23cm.
Naturalmente e' necessario sostituire anche tre componenti (due condensatori ed una resistenza) che determinano le costanti di tempo del circuito, i quali vengono montati in uno zoccolo da 3+3 pin chiamato SSCV, e di cui i valori sono riportati nella seguente tabella:

Valore componenti da inserire nello zoccolo SSCV
PIN SSCV2400bps4800bps38400bps76800bps>
1-668K33K2K71K2
2-54n72n2330p150p
3-4100n47n10n4n7

J2 serve per mandare in trasmissione tutti gli apparati che non dispongono del segnale PTT, ma usano il segnale mic anche per la commutazione TX/RX, come gli Standard, CTE, ecc.;per far cio' e' sufficiente cortocircuitare J2, mentre per tutti gli altri apparati bisogna lasciarlo aperto.
Ci sono inoltre due trimmer ( RV1 e RV2 ) da regolare. RV1 regola il livello di modulazione e generalmente va regolato affinche la stazione con la quale siamo collegati riceva tutti i pacchetti che vengono da noi trasmessi, mentre RV2 regola la sensibilita' del DCD digitale.
Per esperienza, la modulazione non deve essere regolata in modo da avere una deviazione eccessiva, bensi' ad un livello piuttosto basso.
Per quanto riguarda il DCD, in assenza di segnale PACKET il led (LED1) deve rimanere spento, o lampeggiare debolmente, mentre deve accendersi quando sia presente un segnale utile.
Com' e' logico pensare, per un corretto uso del modem, lo squelch della radio deve rimanere aperto, ovvero il segnale audio non deve essere ammutolito in assenza di segnale radio.

Lo stampato presenta 2 connettori per il collegamento al TNC e radio, rispettivamente J1 e J2 dove nel J1 troviamo il pin di alimentazione dei 12 volt (che non e' necessaria per il funzionamento del modem), il comando PTT per far andare in trasmissione la radio, il segnale MIC per modulare il trasmettitore, il segnale GND (Massa) ed infine il segnale proveniente dallo speaker; nel CN2 troviamo l' alimentazione VCC (5volt), la massa (GND), il segnale RXD (ricezione dati da mandare al tnc), il segnale TXD (trasmissione dati al modem), il segnale RTS (per dire al modem quando mandare in trasmissione l' RTX) ed infine il segnale del DCD.

Fate molta attenzione a non provocare corticircuiti quando fate le saldature , stagnate tutti i piedini dei componenti e degli INTEGRATI.
Inserite i diodi, integrati, transistor, condensatori elettrolitici e led nel verso giusto.

N.B.: Seguite il layout invece dello schema elettrico per il montagio dei componenti e i valori degli stessi; i condensatori senza nome e valore, possono essere da 47 nF o da 100 nF e servono come filtraggio per l' alimentazione.

Per altri riferimenti, dettagli tecnici e teorici, fare riferimento alla documentazione apparsa su CQ Elettronica dell' Aprile 1993 a pag. 25.
In ogni caso, se qualcuno avesse dei problemi, domande o chiarimenti, puo' chiedere informazioni a:
Luca Subiaco
vicolo Martiri di Marcinelle 7 int. 4
31010 Mareno di Piave (TV)

E' inoltre possibile telefonare allo 320 9656359 alle 20:00 di ogni giorno oppure scrivere un messaggio a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Settembre 2009 05:50
 

bottom
top

I più letti

Ultime notizie

151049
OggiOggi44
IeriIeri52
Questa SettimanaQuesta Settimana96
Questo meseQuesto mese1023
TuttiTutti151049
Statistik Created :2019-10-22T16:43:43+02:00
Dal 18/01/2009

bottom
Affaron.it